Shop

Volto della memoria, figura femminile
Volto della memoria, figura femminile
12 Settembre 2023
Massage in a butt hole Cristiano Pallara
Massage in a butt hole
25 Gennaio 2024

Ritratto #1

215,00

Categoria:
Paola Tundo ritratto

Descrizione
­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­Paola Tundo, ritratti vibranti nati nel lockdown, un’esplorazione di libertà e colore che riflette la sua voce artistica unica.

Questi ritratti sono stati dipinti nel periodo del lockdown.
“Ho immaginato una serie personaggi che aumentava sempre di più, giorno per giorno, come se volessi colmare tutto il silenzio che avevo intorno. Dipingevo per evadere dalla solitudine, per avere un minimo senso di libertà e leggerezza. Per esprimermi senza parole. Così ho iniziato a sperimentare sempre di più il colore con sovrapposizioni e contrasti creando un mio mondo interiore “colorato” visibile e tangibile.
Condividerlo è un atto di generosità che mi racconta come artista.”

Materiale e tecnica

Tecnica mista: Acrilico su cartoncino

 

Dimensioni 

L: 15 cm

H: 20 cm

P: 3 cm

 

Anno 2020

 

Pezzo Unico

 

Realizzato in Italia

 

Segui Fine Aptitude sui canali social per restare sempre aggiornato Facebook, Instagram, Linkedin, Youtube

Note sull’Artista

Arte come libera interpretazione di se stessi”
Paola Tundo ci parla di libertà attraverso i colori dei suoi quadri. Sembrano acquerelli e invece sono immagini “pastose” che fissano l’acrilico sulla tela in diverse tonalità, per evocare sensazioni profonde. La visione è il recupero di vibrazioni, che nascono da un flusso quasi primigenio, sentito nella pancia come le farfalle e rintracciabile in superficie, nelle forme e negli oggetti. E’ come un torrente in piena, che racconta momenti diversi della vita e regala spazi visivi dove possiamo rintracciare le nostre identità.
E’ questo il suo stile, una pittura pulita, semplice ed equilibrata, aperta a quegli sguardi che sono disposti a fare piccoli viaggi personali. Ogni oggetto è una dichiarazione, racconta il tempo vissuto, la memoria passata, il valore dei sentimenti a cui siamo legati e che non muta. Ogni opera è un canto, non un progetto, il risultato di un sogno, non di un disegno, perché non esiste matita capace di tradurre ciò che sanno dire i cromatismi nella luce. Il percorso dell’arte per Paola Tundo è vita.